In Georgia iniziò abbondantemente emanare myron icona di Santo Gabriele

Tbilisi, 9 dicembre 2014
(Fonte: www.pravoslavie.ru)

In Georgia, in una famiglia, una icona di Santo Gabriel (Urgebadze) copiosamente emana myron a partire dalla fine di luglio scorso. Questa è una famiglia dei giovani, hanno due piccoli bambini. Di loro parlano come delle persone molto buone e generose. Sono credenti, ma non ancora molto praticanti. La storia è raccontata nel reportage della TV del Patriarcato georgiano.

Racconta Maka, la proprietaria dell'icona: "Questa icona abbiamo comprato a Pasqua. L’abbiamo messo in un posto dedicato nell’“angolo santo” con le altre nostre icone. Circa tre mesi fa, l’icona ha iniziato ad emanare myron. Io stavo spolverando le icone e ho notato che il fazzoletto che utilizzavo su questa icona scivolava in un modo strano. E’ successo più volte prima ci siamo chiesti il perché e che cosa stesse succedendo con questa icona. E da li a poco è iniziata l’emanazione del myron molto abbondante. Le gocce di myron appaiono e scendono sull'intera superficie dell'icona. Una settimana fa, si è incrinato il vetro della cornicia. Questo è successo all'alba, alle 4 del mattino si è sentito un rumore scoppiettante. Potete vedere ora voi stessi, come scende il myron dall’icona..."

Recentemente, i membri della famiglia hanno portato questa icona al Patriarca Ilia II. Lui era molto felice, ha benedetto tutti loro e ha detto di lasciare l’icona miracolosa nella loro famiglia.

"Abbiamo parlato con il Patriarca, - dice Maka - Egli ci ha benedetti. Ha detto che questo è un grande miracolo, che non accade in ogni famiglia. Eravamo molto interessati a sapere perché si è incrinato il vetro. Il Patriarca ci ha detto che, a quanto pare, doveva succederci qualcosa di grave, ci spettava una grande prova, e l'icona ha preso tutto su di sé e non ha permesso alla disgrazia di toccarci."

Il Myron viene raccolto in un contenitore, in quanto l’emanazione è molto abbondante. Spesso arrivano sacerdoti a prenderlo per poi ungere con questa sostanza miracolosa i loro parrocchiani, riporta la TV del Patriarcato georgiano.




Dall 20 dicembre in questa famiglia hanno iniziato ad emanare myron tutte le icone di Santo Gabriele.





Dopo unzione con il myron dall'icona miracolosa di Santo Gabriele,
sono cominciati a verificarsi le guarigioni miracolose:



Il primo miracolo è avvenuto nella famiglia Arsenadze. Medici hanno scoperto tumore sulla testa del bambino, che non poteva essere trattato. Dopo l’unzione con il myron dall'icona miracolosa di San Gabriele il bambino è guarito completamente.

Dopo l’unzione con il myron dall'icona miracolosa di San Gabriele ad un bambino malato che non poteva parlare apparve improvvisamente il dono della parola.

La Signora Lela Ebanoidze soffriva dalla forma grave di erisipela. Mentre camminava, la sua ferita doleva e sanguinava. I medici le hanno raccomandano di osservare il regime di riposo a letto, ma dopo la seconda unzione con il myron dall'icona miracolosa di San Gabriele il dolore è andato via e la donna è stata completamente guarita.

Una parrocchiana aveva un forte dolore al braccio, ma dopo l'unzione con il myron dall'icona miracolosa di San Gabriele il dolore è completamente scomparso.

18 dicembre la famiglia Arsenadze ha visitato una ragazza di 13 anni, Irina Maisuradze, gravemente malata, per pregare davanti all'icona miracolosa, ed è stata unta con il myron dall’icona. Improvvisamente sulla fronte della ragazza è apparsa una croce sanguinante, e dal 19 dicembre da un piccolo scrigno con la terra dalla tomba del Santo Gabriele che lei porta sul collo è iniziato l’abbondante emanazione del myron. A casa della bambina hanno cominciato a sanguinare e emanare il myron tre icone di Santo Gabriel.